Archivio mensile: giugno 2016

1

Il mistero dell’Artide preistorica: Thule

Quale premessa a quest’articolo di Evola, riportiamo la notizia di una scoperta di alcuni paleontologi risalente ad alcuni mesi fa, e resa pubblica dalla rivista Science nel numero 351 del 15 gennaio scorso. Più precisamente, l’equipe del paleontologo Vladimir V. Pitulko, dell’Accademia russa delle scienze di San Pietroburgo, avrebbe trovato prove di presenza umana a…

0

Matrimonio e famiglia (seconda parte)

di Julius Evola (tratto da “Cavalcare la tigre“, paragrafo 27 del capitolo “la dissoluzione nel dominio sociale”) segue dalla prima parte Tuttavia, il problema del matrimonio religioso cattolico merita qualche considerazione teorica e storica additiva, affinché non nascano equivoci. Infatti, come è ovvio, nel nostro caso non sono di certo argomenti da «liberi pensatori» che…

1

Il miraggio del Rinascimento

di Julius Evola (Tratto da “Carattere – rassegna del lavoro italiano”, 20 febbraio 1942) Non fa dubbio che se vogliamo tenerci intransigentemente alle premesse necessarie per una formazione dura, virile, ario-romana del carattere della nostra gente, ci si impongono non poche revisioni della nostra storia, che dai punti di vista fino ad ieri prevalenti possono…

0

Matrimonio e famiglia (prima parte)

di Julius Evola (tratto da “Cavalcare la tigre“, paragrafo 27 del capitolo “la dissoluzione nel dominio sociale”) I fatti sociali presentano una più stretta connessione con quelli della privata e del costume, se si considera il problema delle relazioni i sessi, del matrimonio e della famiglia nell’esistenza di oggi. Per quel che concerne l’istituto familiare,…

0

Evola e quel messaggio politico sempre attuale

Nel primo anniversario della scomparsa di Rutilio Sermonti, riproponiamo con piacere un suo scritto risalente a dieci anni fa, in cui, con precisazioni ed osservazioni estremamente lucide e chiare, com’è sempre stato nello stile di Rutilio, veniva ribadita l’importanza e l’attualità del messaggio innanzitutto politico di Evola. *** di Rutilio Sermonti (Tratto da Linea del…

0

In memoria

Nel giorno della scomparsa terrena di Julius Evola, pubblichiamo una poesia in memoria del barone scritta da Mario Bernardi Guardi, prolifico scrittore, saggista e giornalista, appassionato di cultura politica e letteratura “non conformi” del Novecento, collaboratore ed ideatore di rubriche per svariate testate giornalistiche, quotidiani e periodici. E’ autore del recente romanzo storico “Fascista da…

0

La montagna come via dello spirito in Julius Evola

Intervento tratto dagli Atti del convegno “Sopra le rovine“, nel trentennale della scomparsa di Julius Evola (2004) *** di Mario Polia Rileggendo “Meditazioni delle vette” di Julius Evola abbiamo formulato alcune considerazioni circa la possibilità, sottolineata dall’autore, che l’esercizio alpinistico, eseguito con la giusta disposizione interiore, possa servire da valido supporto ad un cammino di…

0

Perché la vostra rubrica di Editoriali “L’Arco e la Clava”?

Abbiamo deciso di dare il nome “L’Arco e la Clava” ai nostri editoriali ispirandoci all’omonimo rubrica evoliana (poi divenuta un libro) curata, al tempo, su ‘La Torre. Foglio di espressioni varie e di Tradizione una’. Il senso del nome datole da Julius Evola stava nel concepire l’arco per colpire da lontano, la clava per abbattere da vicino. E’ esattamente quello che…

0

Sfaldamento delle parole

di Julius Evola (tratto da L’Arco e la Clava) Uno dei segni del fatto, che il corso della storia ha rappresentato, fuor dal piano puramente materiale, tutt’altro che un progresso, è dato dalla povertà delle lingue moderne rispetto a molte lingue antiche. Non vi è una delle cosidette “lingue vive” occidentali che, per organicità, articolazione…

0

Significato e funzione della Monarchia (seconda parte)

Nel giorno del 70° anniversario della nascita della Repubblica italiana, data che ha sancito la definitiva fine di ogni speranza di rinascita spirituale del nostro paese, vi presentiamo la seconda ed ultima parte del saggio di Evola a corredo dell’opera “La monarchia nello Stato moderno” di Karl Loewenstein. In questa seconda parte, vengono affrontati gli…

"In una civiltà tradizionale è quasi inconcepibile che un uomo pretenda di rivendicare la proprietà di una idea e, in ogni caso, in essa chi così facesse, con ciò stesso si priverebbe di ogni credito e di ogni autorità, poiché condannerebbe l’idea a non esser più che una specie di fantasia senza alcuna reale portata. Se una idea è vera, essa appartiene in egual modo a tutti coloro che sono capaci di comprenderla; se è falsa, non c’è da gloriarsi di averla inventata. Una idea vera non può essere «nuova», poiché la verità non è un prodotto dello spirito umano, essa esiste indipendentemente da noi, e noi abbiamo solo da conoscerla. Fuor da tale conoscenza, non può esservi che l’errore" (R. Guénon)

Tutto quanto pubblicato in questo sito può essere liberamente replicato e divulgato, purché non a scopi commerciali, e purché sia sempre citata la fonte - RigenerAzione Evola