0

Civiltà | Attualità di Guénon (II parte)

Seconda ed ultima parte dell’articolo di Evola, originariamente apparso su “La Vita Italiana” del 1935, finalizzato a  descrivere ed a far conoscere la figura e l’opera straordinaria di René Guénon. L’articolo fu ripubblicato nel numero del maggio-agosto 1975 di Civiltà, da cui sono stati tratti importanti articoli che abbiamo abbinato a quelli del numero speciale…

0

La Fisima della magia

di Julius Evola Tratto da “Il conciliatore”, 15 dicembre 1971; poi nella raccolta di saggi evoliani “Ricognizioni – uomini e problemi”, Edizioni Mediterranee, 1974. Un fenomeno dei nostri giorni, che è degno di nota, è costituito dal gran parlare che si fa intorno alla «magia». La magia è quasi di moda, e riferimenti ad essa…

0

Civiltà | Attualità di Guénon (I parte)

Nel numero del maggio-agosto 1975 di Civiltà, da cui sono stati tratti importanti articoli che abbiamo abbinato a quelli dello speciale Evola del settembre-dicembre 1974, assunse particolare rilievo un articolo di proprio di Evola, originariamente apparso su “La Vita Italiana” del 1935, finalizzato a  descrivere ed a far conoscere la figura e l’opera straordinaria di…

0

Civiltà | La cultura sotterranea (I parte)

Il numero speciale di “Civiltà” dedicato ad Evola riproponeva un saggio di Gianfranco De Turris inizialmente scritto come premessa al volume “Citazioni” del 1972, come spiegato in questa nota editoriale che lo introduceva proprio nella ripubblicazione su “Civiltà”: Al fine della completezza informativa di questo numero dedicato ad Evola, crediamo indispensabile ripubblicare l’ottimo saggio di…

1

Italia e Germania: che cosa ci divide, che cosa ci unisce (III parte)

di Julius Evola tratto da “La Vita Italiana”, maggio 1937 *** Nella seconda parte dell’articolo in oggetto, Julius Evola, in conclusione del paragrafo dedicato al “razzismo” nel rapporto tra Italia fascista e Germania nazionalsocialista, introducendo il discorso relativo ad una prospettiva neo-imperiale (ovviamente in senso tradizionale) nella Nuova Europa che si andava a costruire, sottolineava…

"In una civiltà tradizionale è quasi inconcepibile che un uomo pretenda di rivendicare la proprietà di una idea e, in ogni caso, in essa chi così facesse, con ciò stesso si priverebbe di ogni credito e di ogni autorità, poiché condannerebbe l’idea a non esser più che una specie di fantasia senza alcuna reale portata. Se una idea è vera, essa appartiene in egual modo a tutti coloro che sono capaci di comprenderla; se è falsa, non c’è da gloriarsi di averla inventata. Una idea vera non può essere «nuova», poiché la verità non è un prodotto dello spirito umano, essa esiste indipendentemente da noi, e noi abbiamo solo da conoscerla. Fuor da tale conoscenza, non può esservi che l’errore" (R. Guénon)

Tutto quanto pubblicato in questo sito può essere liberamente replicato e divulgato, purché non a scopi commerciali, e purché sia sempre citata la fonte - RigenerAzione Evola