0

Il Natale dell’anima

Giunti alla vigilia del Santo Natale, pochi giorni dopo il solstizio d’inverno, vi proponiamo alcuni brevi ma significativi brani estratti dell’opera “Il Natale dell’anima” del celebre teologo e mistico medievale tedesco Eckhart von Hochheim, meglio conosciuto come Meister (Maestro/Mastro) Eckhart (1260 – 1327/1328), che ci spiega come vivere in senso realmente spirituale questo importante periodo…

0

Romualdi commenta “Cavalcare la tigre” (seconda parte)

di Adriano Romualdi Tratto da “Julius Evola: l’uomo e l’opera” (1968) Segue dalla prima parte Delineati i tratti de «l’uomo la cui libertà non significa rovina» Evola, dopo una magistrale critica dell’esistenzialismo, considera i processi di dissoluzione del dominio della personalità. Anche qui, ciò che è minacciato è l’individualismo di tipo borghese, libertà, censo, cultura,…

0

Romualdi commenta Cavalcare la tigre (prima parte)

Sempre per il sessantesimo anniversario di “Cavalcare la tigre”, passiamo la parola ad un commentatore d’eccezione come Adriano Romualdi, che, nel suo saggio “Julius Evola: l’uomo e l’opera”, che uscì in prima edizione per l’Editore Volpe nel 1968, per i settant’anni del barone, ne analizzò tutte le opere, non mancando ovviamente di dedicare pagine importanti…

0

Dante templare?

Sempre sul filone di Dante Alighieri e dintorni, presentiamo oggi un articolo di Julius Evola pubblicato sul “Roma” nel 1951, col titolo “Forse Dante appartenne ai Templari”, in cui il barone riassumeva brevemente per i lettori alcuni temi legati ad interpretazioni non convenzionali dell’opera dantesca, facendo riferimento anche al tema della possibile appartenenza di Dante…

0

Evola, fascismo e neofascismo: quando le etichette sovrastano la verità

a cura della Redazione di RigenerAzione Evola Qualche giorno fa, sulle colonne de “Il Giornale”, è stato riproposto uno stralcio dell’autodifesa di Julius Evola al celebre processo ai FAR del 1951, sotto l’intitolazione “Quando Julius Evola andò a processo per difendere il diritto di pensare (a destra)”, introdotto da una laconica nota dal seguente testo: “Ecco…

0

Il mistero dei “dischi volanti” (prima parte)

Nell’articolo “Alla ricerca dell’inconscio”, uscito sul Roma nel 1971, da noi riproposto di recente, Evola dedicava alcune riflessioni alla parapsicologia o metapsichica. A proposito, in particolare, delle considerazioni del barone sui fenomeni cd. parafisici, cioè su quei fenomeni prodotti nel mondo fisico senza che possano essere spiegati con le leggi della fisica profana, avevamo scritto…

0

L’elementare nella musica moderna

Sempre con riguardo al sessantesimo anniversario della pubblicazione di “Cavalcare la Tigre”, proponiamo un altro scritto di Julius Evola che rappresentò una sorta di anticipazione dei contenuti del celebre volume. Dopo l’omonimo articolo pubblicato nell’aprile 1957 su “Il Popolo d’Italia”, il mese successivo, sulla stessa testata, il barone presentava una breve analisi dei cambiamenti riscontrati…

0

Alla ricerca dell’inconscio

Torniamo a dei temi più volte toccati su RigenerAzione Evola: anima, inconscio, subconscio, spiritismo, psicologia e parapsicologia, neospiritualismo, manipolazioni e fenomeni psichici, mondo sottile, e così via. Una vera e propria “selva oscura”, tanto per citare Dante, cui stiamo dedicando uno spazio in questo periodo, dove “smarrire la retta via” è tanto facile quanto è…

0

1961-2021 – Cavalcare la tigre

Con oggi apriamo un altro approfondimento per celebrare i sessanta anni dalla pubblicazione della prima edizione, per Vanni Scheiwiller, di Cavalcare la Tigre, una delle opere più importanti e più discusse di Julius Evola, sicuramente il “libro per tutti e per nessuno” per antonomasia del Barone. Il libro si inseriva in un contesto storico particolare:…

0

Il linguaggio segreto di Dante e dei «fedeli d’amore» (seconda parte)

Prosegue il nostro speciale “Dante 700”, con la seconda parte dell’ampio estratto dagli articoli dedicati da René Guénon al linguaggio segreto di Dante e dei Fedeli d’Amore, apparsi su Le Voile d’Isis dal 1929 al 1932, e raccolti poi ne “L’esoterismo cristiano”. *** di René Guénon Estratti dagli articoli pubblicati su Le Voile d’Isis, febbraio 1929…

"In una civiltà tradizionale è quasi inconcepibile che un uomo pretenda di rivendicare la proprietà di una idea e, in ogni caso, in essa chi così facesse, con ciò stesso si priverebbe di ogni credito e di ogni autorità, poiché condannerebbe l’idea a non esser più che una specie di fantasia senza alcuna reale portata. Se una idea è vera, essa appartiene in egual modo a tutti coloro che sono capaci di comprenderla; se è falsa, non c’è da gloriarsi di averla inventata. Una idea vera non può essere «nuova», poiché la verità non è un prodotto dello spirito umano, essa esiste indipendentemente da noi, e noi abbiamo solo da conoscerla. Fuor da tale conoscenza, non può esservi che l’errore" (R. Guénon)

Tutto quanto pubblicato in questo sito può essere liberamente replicato e divulgato, purché non a scopi commerciali, e purché sia sempre citata la fonte - RigenerAzione Evola