1974-2024 – cinquant’anni dalla fine del viaggio terreno di Julius Evola

1974-2024: 50 anni dalla fine del viaggio terreno di Julius Evola.

A distanza di mezzo secolo, l’eredità di Evola è ancora preziosa e, soprattutto, attuale, di fronte all’attacco all’uomo che si sta consumando nell’epoca contemporanea.
Attuali sono, infatti, le considerazioni evoliane sulla guerra occulta e le tecniche di manipolazione dell’opinione pubblica, così come profetiche furono le sue intuizioni sull’omologazione che il clima democratico determina nella società, anche nel rapporti tra uomo e donna e nella confusione della stessa identità sessuale della persona. Ma soprattutto, imprescindibili restano gli orientamenti che l’opera di Evola fornisce a chi voglia oggi, domani, sempre, dichiarare la propria rivolta contro il mondo moderno, traducendo in iniziative militanti la visione del mondo Tradizionale.
RigenerAzione Evola, anche quest’anno, sarà impegnata in prima linea per custodire – senza la pretesa di esserne i depositari esclusivi che lasciamo volentieri agli “evolomani” – e trasmettere l’eredità di Julius Evola, con convegni, iniziative editoriali e la cura del sito web www.rigenerazionevola.it, che conta già più di 600 articoli pubblicati, un numero considerevoli di inediti e pubblicazioni cartacee all’attivo.
Ripartiamo da Evola per restare in piedi tra le rovine!

Redazione di RigenerAzione Evola


A proposito di...


'1974-2024 – cinquant’anni dalla fine del viaggio terreno di Julius Evola' has no comments

Vuoi essere il primo a commentare questo articolo?

Vuoi condividere i tuoi pensieri?

Il tuo indirizzo email non verrà divulgato.

"In una civiltà tradizionale è quasi inconcepibile che un uomo pretenda di rivendicare la proprietà di una idea e, in ogni caso, in essa chi così facesse, con ciò stesso si priverebbe di ogni credito e di ogni autorità, poiché condannerebbe l’idea a non esser più che una specie di fantasia senza alcuna reale portata. Se una idea è vera, essa appartiene in egual modo a tutti coloro che sono capaci di comprenderla; se è falsa, non c’è da gloriarsi di averla inventata. Una idea vera non può essere «nuova», poiché la verità non è un prodotto dello spirito umano, essa esiste indipendentemente da noi, e noi abbiamo solo da conoscerla. Fuor da tale conoscenza, non può esservi che l’errore" (R. Guénon)

Tutto quanto pubblicato in questo sito può essere liberamente replicato e divulgato, purché non a scopi commerciali, e purché sia sempre citata la fonte - RigenerAzione Evola