Archivio giornaliero: 13 gennaio 2016

0

Le due Aquile (parte 1)

L’incontro fecondo delle due Aquile. Julius Evola al fianco di Roma e di Berlino. di Maurizio Rossi “Il periodo dell’Asse avrebbe dovuto rappresentare per me un periodo di alta congiuntura, dato che io sempre avevo auspicato «ghibellinamente» l’incontro integrativo della romanità con la germanicità e avevo proposto già da anni il «mito delle due Aquile» come…

0

Evola e l’Islam (parte 1)

di Claudio Mutti L’inizio della fortuna dell’opera evoliana nel mondo islamico risale probabilmente agli inizi degli anni Novanta, allorché il filosofo musulmano di nazionalità azera Gejdar Dzemal (1), fondatore del Partito della Rinascita Islamica, curò per il primo canale della televisione russa una trasmissione dedicata a Julius Evola. Nel 1993 Rivolta contro il mondo moderno…

0

Introduzione alla collaborazione evoliana a “L’Ala d’Italia”

Inauguriamo con la pubblicazione degli articoli inediti di Julius Evola su “L’Ala d’Italia”, questa sezione dedicata agli inediti evoliani. Una sezione che, ne siamo certi, non mancherà di lasciare sorpreso il lettore nell’apprendere di molte, eterogenee, collaborazioni di Evola ad argomenti e riviste delle più diverse specie. La collaborazione di Evola a “L’Ala d’Italia”, sulla base…

0

Il virtuismo

Trionfo dell’ipocrisia nell’Italia neodemocratica  di Julius Evola (da Meridiano d’Italia, 2.3.1952; ora in Critica del costume, Il Cinabro, Catania 1998) Di Vilfredo Pareto, il grande sociologo antidemocratico italiano, è poco nota un’opera minore che, scritta più di trenta anni fa, torna a presentare un carattere singolarmente attuale. Si chiama Il Virtuismo. Causata da certe iniziative…

0

Sul problema della Razza dello Spirito

di Julius Evola (Tratto da “Vita italiana” fasc. CCCXLVII, febbraio 1942) In varie occasioni, e soprattutto nella nostra opera Sintesi di dottrina della razza, abbiamo sostenuta l’idea, che un razzismo totalitario, inteso cioè ad abbracciare l’uomo nella sua completezza, è tenuto a considerare la razza come una realtà non solo fisica, ma anche interiore. Più…

1

Da “Romanzo Criminale” a “Suburra”: un inaspettato Julius Evola “criminale”

Abbiamo scelto un titolo, volutamente provocatorio, per presentare ai lettori di Evola un aspetto poco noto. Julius Evola, infatti, suo malgrado, ha avuto un ruolo da protagonista (minore) del celebre romanzo di Giancarlo De Cataldo del 2002 intitolato “Romanzo Criminale”.   E’, infatti, il Maestro del ‘Nero’, uno dei protagonisti del libro e membro della…

"In una civiltà tradizionale è quasi inconcepibile che un uomo pretenda di rivendicare la proprietà di una idea e, in ogni caso, in essa chi così facesse, con ciò stesso si priverebbe di ogni credito e di ogni autorità, poiché condannerebbe l’idea a non esser più che una specie di fantasia senza alcuna reale portata. Se una idea è vera, essa appartiene in egual modo a tutti coloro che sono capaci di comprenderla; se è falsa, non c’è da gloriarsi di averla inventata. Una idea vera non può essere «nuova», poiché la verità non è un prodotto dello spirito umano, essa esiste indipendentemente da noi, e noi abbiamo solo da conoscerla. Fuor da tale conoscenza, non può esservi che l’errore" (R. Guénon)

Tutto quanto pubblicato in questo sito può essere liberamente replicato e divulgato, purché non a scopi commerciali, e purché sia sempre citata la fonte - RigenerAzione Evola