Articoli di Julius Evola


0

L’ “eterogenesi dei fini” e gli avvenimenti mondiali (prima parte)

Prosegue il “filone-ombra” con cui cerchiamo di fornire spunti di riflessione più o meno indiretti sulla delicatissima situazione geopolitica in atto, riproponendo articoli di Evola della seconda metà degli anni Trenta o del periodo bellico. Nel febbraio 1940 il barone pubblicò su “Rassegna Italiana” una sorta di giro d’orizzonte sulla situazione della guerra, a distanza…

0

Volto e genesi della “British -Israel World Federation” (seconda parte)

Seconda parte del saggio sull’anglo-israelismo di Julius Evola (sotto il noto pseudonimo di Arthos), uscito in piena guerra, nel 1941, su “La Vita Italiana”. Sempre per riflettere su quanto sta accadendo nel mondo, con i dovuti adattamenti storici, alla ricerca di alcune “costanti”, di alcune forze, presenze, più o meno sotterranee che, attraverso una pluralità…

0

Funzione e significato dell’idea organica (seconda parte)

Seconda parte del mini-saggio che Julius Evola pubblicò nel 1971, su “Il Conciliatore”, sull‘idea organica in quanto tale, come principio atemporale di cui lo Stato organico è una delle varie “applicazioni” sul piano storico. In questa seconda parte, Evola sviluppa un’analisi che riecheggia le pagine di “Cavalcare la Tigre”, che peraltro viene citato. Il barone,…

0

Volto e genesi della “British-Israel World Federation” (prima parte)

Ancora per il “filone-ombra” con cui cerchiamo di fornire spunti di riflessione più o meno indiretti sulla delicatissima situazione geopolitica in atto, da adattare ovviamente alle contingenze storiche, proponiamo in due puntate un interessante approfondimento di Julius Evola sul cosiddetto Anglo-israelismo, o Israelismo britannico, di cui costituisce emanazione la misteriosa British-Israel World Federation. Come spiegato…

0

Funzione e significato dell’idea organica (prima parte)

Sempre sul tema dello Stato organico su cui ci eravamo soffermati nel contesto degli articoli evoliani sulla concezione dello Stato risalenti alla fine degli Anni Cinquanta, proponiamo questo corposo mini-saggio che Evola pubblicò molti anni dopo, nel 1971, su “Il Conciliatore”, suddividendolo in due puntate. In esso Evola si sofferma più propriamente sull‘idea organica in…

0

La natura segreta della Società delle Nazioni

Con lo scoppio della guerra in Ucraina e la riedizione di una “guerra fredda” fra blocco americano-euro-atlantista da una parte e blocco russo-sino-asiatico dall’altro, dai connotati sicuramente diversi dalla precedente e con un carattere fortemente escatologico,  il mondo intero sta attraversando una di quelle fasi critiche della storia, dalla quale ben difficilmente si tornerà indietro,…

0

Il mistero delle «Corti d’Amore»

Oggi un ulteriore approfondimento di Julius Evola che, in quest’articolo uscito sul Corriere Padano nel marzo 1937, sviluppa il tema di Dante, dei Fedeli d’Amore del significato interno, nascosto dell’Amore e dell’erotismo nell’ambito di taluni filoni della poesia e della letteratura medievale, fino a soffermarsi sul simbolismo occulto della Donna, anche in relazione al rapporto…

0

Lo Stato organico

Secondo articolo di Julius Evola in materia di concezione dello Stato, facente parte del gruppo di articoli sul tema pubblicati dal Barone sul finire degli Anni Cinquanta, dopo i ricchi approfondimenti degli Anni Trenta e gli articoli di stimolo politico del primo dopoguerra. Dopo i ragguagli sullo Stato di Platone, sempre sul Popolo Italiano di…

0

L’infezione psicanalitica

Torniamo a parlare di psiche, inconscio, irrazionale, anima e dintorni, argomenti su cui periodicamente ci riaffacciamo. Tematiche evidentemente calde (soprattutto in questi tempi, “ultimi” in tutti i sensi), che Evola, Guénon e tutti gli autori tradizionali hanno approfondito con pagine esemplari e fondamentali, che risultano sempre più tremendamente attuali, man mano che l’uomo contemporaneo viene…

0

Dante templare?

Sempre sul filone di Dante Alighieri e dintorni, presentiamo oggi un articolo di Julius Evola pubblicato sul “Roma” nel 1951, col titolo “Forse Dante appartenne ai Templari”, in cui il barone riassumeva brevemente per i lettori alcuni temi legati ad interpretazioni non convenzionali dell’opera dantesca, facendo riferimento anche al tema della possibile appartenenza di Dante…

"In una civiltà tradizionale è quasi inconcepibile che un uomo pretenda di rivendicare la proprietà di una idea e, in ogni caso, in essa chi così facesse, con ciò stesso si priverebbe di ogni credito e di ogni autorità, poiché condannerebbe l’idea a non esser più che una specie di fantasia senza alcuna reale portata. Se una idea è vera, essa appartiene in egual modo a tutti coloro che sono capaci di comprenderla; se è falsa, non c’è da gloriarsi di averla inventata. Una idea vera non può essere «nuova», poiché la verità non è un prodotto dello spirito umano, essa esiste indipendentemente da noi, e noi abbiamo solo da conoscerla. Fuor da tale conoscenza, non può esservi che l’errore" (R. Guénon)

Tutto quanto pubblicato in questo sito può essere liberamente replicato e divulgato, purché non a scopi commerciali, e purché sia sempre citata la fonte - RigenerAzione Evola