Taggato Evola Roma

0

La concezione romana della vittoria

Alla vigilia del Natale di Roma, che molto significativamente, quest’anno, coincide perfettamente con la data della Pasqua cristiana, entrambi centrati in un periodo dell’anno caratterizzato simbolicamente da rinascita, resurrezione, riemersione di forze sopite dopo la “pausa” invernale, proponiamo un articolo di Evola sulla concezione romana della Vittoria, che trovò spazio sulle colonne della rivista “Augustea”…

0

Il simbolismo dell’aquila

di Julius Evola Articolo pubblicato con l’intitolazione “Simboli della gente aria: l’aquila” su “La Difesa della Razza”, V, 2, 20 novembre 1941 (quale rielaborazione del precedente articolo “Il simbolo dell’aquila”, pubblicato sul “Corriere padano”, XII, 8 marzo 1934), e successivamente inserito nell’antologia “Simboli della Tradizione Occidentale”, Edizioni Arthos, 1977 *** Il simbolismo dell’aquila ha un carattere…

0

Che ci significa realmente la “romanità”?

di Julius Evola Tratto da “La Vita Italiana”, CCCXVII, luglio 1939, pp.33-40 Roma, romanità, civiltà romana, grandezza romana sono oggi, in Italia, parole d’ordine. Sotto segno romano sta la rinascita dell’Italia operata dal Fascismo. Celebrazioni grandiose ricordano i fasti romani, mentre i simboli che per Roma antica furono più significativi – l’Aquila e l’Ascia –…

1

La lotta fra principio uranico e tellurico nei miti delle origini di Roma

di Julius Evola [titolo appositamente creato dalla Redazione di “Rigenerazione Evola” per questo frammento tratto da Rivolta contro il mondo moderno, parte seconda, § 9, il ciclo eroico-uranio occidentale, lett. b), il ciclo romano] Ogni fase dello sviluppo di Roma si presenta (…) come una vittoria dello spirito eroico indoeuropeo, e nelle massime tensioni storiche…

0

Romolo

di Julius Evola (articolo pubblicato su “Il Regime Fascista” del 20 luglio 1935) Abbiamo riferito sulle tesi sostenute da varii autori circa i rapporti fra la civiltà romana e quella etrusca. Fra tali civiltà, per molti, sarebbe esistita una netta antitesi. La grandezza di Roma si riferirebbe a tutto quel che essa seppe realizzare opponendosi…

"In una civiltà tradizionale è quasi inconcepibile che un uomo pretenda di rivendicare la proprietà di una idea e, in ogni caso, in essa chi così facesse, con ciò stesso si priverebbe di ogni credito e di ogni autorità, poiché condannerebbe l’idea a non esser più che una specie di fantasia senza alcuna reale portata. Se una idea è vera, essa appartiene in egual modo a tutti coloro che sono capaci di comprenderla; se è falsa, non c’è da gloriarsi di averla inventata. Una idea vera non può essere «nuova», poiché la verità non è un prodotto dello spirito umano, essa esiste indipendentemente da noi, e noi abbiamo solo da conoscerla. Fuor da tale conoscenza, non può esservi che l’errore" (R. Guénon)

Tutto quanto pubblicato in questo sito può essere liberamente replicato e divulgato, purché non a scopi commerciali, e purché sia sempre citata la fonte - RigenerAzione Evola