Taggato roma orma amor

0

L’aquila e il fascio littorio, simboli cosmici (I parte)

Dopo aver analizzato i significati tradizionali dello swastika con gli scritti a tema di Evola e di Guénon, presentiamo ai lettori, in due parti, questo interessante studio di Mariano Bizzarri sul simbolismo del fascio e dell’aquila, interpretato secondo un rigoroso canone tradizionale nelle fonti bibliografiche, che introdurrà anche due articoli a tema di Evola. Buona…

0

Dante e la culminarità sacra della Tradizione Romana (II parte)

di Guido De Giorgio tratto da “La Tradizione Romana” segue dalla prima parte *** Tutti i simboli della tradizione antica rivivono nella luce realizzatrice della conquista, dell’indiamento (1), e l’impresa argonautica trova il suo compimento nella rivelazione del vero volto di Dio con cui si chiude l’ultima cantica e l’ultimo canto del «Poema Sacro »….

0

Dante e la culminarità sacra della Tradizione Romana (I parte)

Concludiamo il breve “speciale” dedicato in questi giorni da RigenerazionEvola  a Dante ed alla Divina Commedia, in vista dell’imminente Convegno di Studi dedicato a Guido De Giorgio (Roma, Sala dei Fiorentini, 25 novembre), in cui verrà presentato il volume edito da Cinabro Edizioni, “Studi su Dante”, che raccoglie importanti scritti inediti in materia vergati dal…

0

Sfaldamento delle parole

di Julius Evola (tratto da L’Arco e la Clava) Uno dei segni del fatto, che il corso della storia ha rappresentato, fuor dal piano puramente materiale, tutt’altro che un progresso, è dato dalla povertà delle lingue moderne rispetto a molte lingue antiche. Non vi è una delle cosidette “lingue vive” occidentali che, per organicità, articolazione…

0

Romolo

di Julius Evola (articolo pubblicato su “Il Regime Fascista” del 20 luglio 1935) Abbiamo riferito sulle tesi sostenute da varii autori circa i rapporti fra la civiltà romana e quella etrusca. Fra tali civiltà, per molti, sarebbe esistita una netta antitesi. La grandezza di Roma si riferirebbe a tutto quel che essa seppe realizzare opponendosi…

"In una civiltà tradizionale è quasi inconcepibile che un uomo pretenda di rivendicare la proprietà di una idea e, in ogni caso, in essa chi così facesse, con ciò stesso si priverebbe di ogni credito e di ogni autorità, poiché condannerebbe l’idea a non esser più che una specie di fantasia senza alcuna reale portata. Se una idea è vera, essa appartiene in egual modo a tutti coloro che sono capaci di comprenderla; se è falsa, non c’è da gloriarsi di averla inventata. Una idea vera non può essere «nuova», poiché la verità non è un prodotto dello spirito umano, essa esiste indipendentemente da noi, e noi abbiamo solo da conoscerla. Fuor da tale conoscenza, non può esservi che l’errore" (R. Guénon)

Tutto quanto pubblicato in questo sito può essere liberamente replicato e divulgato, purché non a scopi commerciali, e purché sia sempre citata la fonte - RigenerAzione Evola