Taggato scogliere di marmo

0

Ernst Jünger e lo spirito del fronte come realtà permanente (II parte)

Adriano Romualdi completa la sua analisi sulla figura di Ernst Jünger, allargando gradualmente la sua prospettiva al rapporto che lo stesso Jünger ed altri importanti esponenti della Konservative Revolution ebbero con il nazionalsocialismo, prima e dopo la sua ascesa al potere. *** Nell’immagine in evidenza, un reparto dei Freikorps di Franz Von Hepp mentre fa…

0

Quando Evola e Jünger si strinsero la mano – Intervento di R.E. a Catanzaro (03.02.2018)

Di seguito riportiamo l’intervento tenuto da RigenerAzione Evola a Catanzaro del 3 febbraio scorso, in occasione della presentazione del libro “Ernst Jünger, il combattente, l’operaio, l’anarca” presso la sede della Comunità Militante Furor. Ciao a tutti, è sempre un piacere tornare a Catanzaro e soprattutto dalla Comunità Militante Furor, la prima volta nella nuova sede,…

0

Ernst Jünger: il combattente, l’operaio, l’anarca | INDICE

La prima opera di Julius Evola curata da RigenerAzione Evola, Ernst Jünger, il combattente, l’operaio, l’anarca, è ormai disponibile sugli scaffali ed online. In esclusiva, proponiamo l’indice dell’opera, edita da “Passaggio al Bosco”, per i nostri lettori. INDICE Premessa dell’Editore Saggio introduttivo di Maurizio Rossi La potenza della visione in Jünger e in Evola. Una scuola…

0

Evola recensisce “Sulle scogliere di marmo” di Jünger

Vi proponiamo la seconda parte di un articolo di Evola uscito su “Bibliografia fascista” nel 1943, in cui venne recensito il celebre Auf den Marmorklippen (“Sulle scogliere di marmo”) di Ernst Jünger, pubblicato nel 1939. Forse l’ultima opera dello scrittore tedesco che Evola apprezzò completamente, prima che Jünger approdasse nel secondo dopoguerra, dopo il disimpegno…

"In una civiltà tradizionale è quasi inconcepibile che un uomo pretenda di rivendicare la proprietà di una idea e, in ogni caso, in essa chi così facesse, con ciò stesso si priverebbe di ogni credito e di ogni autorità, poiché condannerebbe l’idea a non esser più che una specie di fantasia senza alcuna reale portata. Se una idea è vera, essa appartiene in egual modo a tutti coloro che sono capaci di comprenderla; se è falsa, non c’è da gloriarsi di averla inventata. Una idea vera non può essere «nuova», poiché la verità non è un prodotto dello spirito umano, essa esiste indipendentemente da noi, e noi abbiamo solo da conoscerla. Fuor da tale conoscenza, non può esservi che l’errore" (R. Guénon)

Tutto quanto pubblicato in questo sito può essere liberamente replicato e divulgato, purché non a scopi commerciali, e purché sia sempre citata la fonte - RigenerAzione Evola